Infanzia

Print

Lo sviluppo psicologico del bambino è, com’è noto, influenzato in maniera determinante dal contesto familiare in cui vive.  Lo studio, quindi, delle interazioni tra il bambino ed i propri familiari diventa l’oggetto primario di osservazione. Le difficoltà del bambino vanno ridefinite come espressione del disagio nelle relazioni dell’intero nucleo familiare, un segnale di un malessere di cui il piccolo si fa portavoce.

L’intervento prevede un colloquio anamnestico con i genitori e successivamente valutata la possibilità di intervento sull’intero nucleo familiare di tipo psicoterapeutico o di sostegno. Verrà, inoltre, valutata l’opportunità di un approfondimento psicodiagnostico al bambino o ad altri membri della famiglia.

Le difficoltà che più frequentemente si possono riscontrare durante il periodo evolutivo del bambino si riferiscono a


1)   Disturbi dell’apprendimento
2)   Disturbi da deficit di attenzione ed iperattività
3)   Disturbo pervasivo dello sviluppo  
4)   Disturbi della comunicazione
5)   Disturbi da tic
6)   Disturbi della nutrizione e dell’alimentazione
7)   Disturbi d’ansia da separazione
8)   Fobie
9)   Dusturbo post-traumatico da stress


Corso per genitori

Inizio Novembre 2016

Sostegno coppie di separati